Attuale »

1 Gennaio 2020 – 19:24 |

Johann Sebastian Bach Arioso Cantata BWV 156
Registrato l’autunno scorso nella capella della Chiesa di Campiglia.
Grazie a Don Marcello!
No tags for this post.

Leggi tutto
Ambiente, paesaggio

Documenti relativi all’urbanistica, l’ambiente, il paesaggio, l’agricoltura.

Cultura, storia

Tutela del patrimonio culturale, storico e archeologico di Campiglia e della Val di Cornia.

Foto, video, audio

La mediateca del CxC: gallerie fotografiche, filmati e files audio pubblicati sul sito.

Documenti, iniziative

Biblioteca del CxC: comunicati, corrispondenza, osservazioni, incontri pubblici.

Varie

Informazioni pubblicate sul sito che non entrano nelle categorie precedenti.

Home » Ambiente, paesaggio

No cementificio : Risposta degli agricoltori di Trafossi alla Cia

Inserito da il 11 Settembre 2008 – 10:01Nessun Commento

Gli agricoltori proprietari dei terreni limitrofi alla località Trafossi prendono atto con amarezza e preoccupazione della posizione della CIA di Livorno favorevole alla famigerata variante che ha catapultato in aperta campagna, tra campi di ortaggi e coltivazioni di eccellenza nella lotta integrata, il mostruoso deposito di stoccaggio della Betonval e comporterà persino la localizzazione di un cementificio. Dopo l’inquietante e  prolungato silenzio connivente, i vertici della Confederazione degli agricoltori confessano ufficialmente che sono attenti ad ascoltare più le “ragioni” degli amministratori comunali che le preoccupazioni e la protesta dei loro iscritti. Eppure il saccheggio, l’aggressione e la speculazione fondiaria ai danni dell’agricoltura sono sotto gli occhi di tutti.  Mai nessuno ha consultato all’epoca e successivamente gli agricoltori della zona mentre questa orribile variante al Piano regolatore seguiva il suo iter, all’oscuro e contro il volere dei cittadini residenti, nonché contro i più elementari “criteri di compatibilità ambientale” e le leggi in materia urbanistica (vedi la presenza della non lontana zona industriale di Campo alla Croce dove poteva avvenire la delocalizzazione). Al contrario sono state tacitate e isolate quelle voci di protesta che allora si levarono contro la variante perché essa avrebbe sottratto prezioso terreno e risorse agricole.

Se anche le associazioni di categoria rinunciano al loro dovere, chi difenderà gli agricoltori e i cittadini dalla rapacità della speculazione fondiaria?

Gli agricoltori di Trafossi

11 settembre 2008

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento sotto, o trackback dal tuo sito. Puoi anche Comments Feed via RSS.

Sii carino Non fare Spam!

Puoi usare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo è un blog che supporta i Gravatar. Se li vuoi utilizzare registrati su: Gravatar.